001 Edizioni | Hikari Edizioni | Nova Express

Ritratti di anime morte

L’acclamato autore di Tina Modotti, Ángel de la Calle, presenta il suo nuovo graphic novel legato alla tragedia dei desaparicidos latinoamericani. La storia di quattro vite, di quattro artisti che, passati attraverso le torture delle dittature latinoamericane e, sopravvissuti all’orrore, si ritrovano per le strade della Parigi degli anni Ottanta. Quattro anime morte, perché proprio come i personaggi di Gogol, vivono in una sospensione del loro stato civile, morti nei loro paesi, ma vivi, senza patria e senza identità.
Quelle strade percorse verosimilmente da Juan Goytisolo, da Guy Debord, dalla grande borghesia intellettuale parigina di quegli anni, sono strade percorse anche da un giovane Ángel de la Calle, a Parigi per una ricerca sulla vita di Jean Seberg, la principessa maledetta del cinema americano, l’attrice di Fino all’ultimo respiro di Jean Luc Godard, a cui decide di dedicare una biografia.
Un’opera frutto di un lavoro durato quasi dieci anni che spinge sempre più in là l’asticella del graphic novel.

Seguici

I social per rimanere sempre in contatto.