001 Edizioni | Hikari Edizioni | Nova Express

Il cane strabico

Fabien è un guardiano del Louvre, e ha sempre pensato che il suo fosse un lavoro tranquillo. Ma quando il padre e i fratelli della fidanzata Mathilde, sconcertante terzetto di mobilieri di provincia, gli piazzano di fronte la non meno sconcertante tela dipinta da un trisavolo, è costretto a ricredersi. Perché – si chiedono i tre parenti acquisiti – il cane strabico immortalato dal loro avo non dovrebbe trovare posto al Louvre? Certamente il futuro genero, se vuole davvero far parte della famiglia, saprà metterci una buona parola. Disorientato, il giovane guardiano prende un impegno che sa di non poter mantenere. Eppure quel quadro deve entrare nel museo, c’è in gioco la serenità della sua storia con Mathilde. Come far passare, dunque, per capolavoro una crosta senza speranza? Forse con l’aiuto della Repubblica del Louvre, sedicente società segreta che vigila sui destini del più grande museo del mondo…
Commedia di equivoci e paradossi, Il cane strabico è una dichiarazione d’amore per il Louvre, che lascia emergere, tra dialoghi fulminanti e colpi di scena, un’ironica riflessione sul valore dell’arte nelle nostre vite.

Seguici

I social per rimanere sempre in contatto.